Come migrare un Sito WordPress utilizzando i Plugin

Chi ha un sito web sa come è faticoso dover migrare (esportare o copiare) il proprio dominio da un hosting WordPress ad un’altro diverso. Ma prima o poi sarai costretto a farlo. In questo caso hai due strade da seguire. Effettuare la migrazione manuale da locale a remoto o utilizzare i plugin gratis o a pagamento (senz’altro la scelta più comoda per i meno esperti). Infatti molti provider hanno capito le difficoltà di certi utenti. Ed è per questo che si stanno adeguando per facilitare i trasferimenti. Un’esempio noto è Siteground che ha rilasciato ormai da tempo il suo Plugin ufficiale per eseguire lo spostamento.

come migrare un sito wordpress

FONTE IMMAGINI: Screenshot dal browser del mio PC e Pixabay (No Copyright)

Mentre altri come Godaddy e Aruba non ne hanno ancora uno ufficiale. Ma per fortuna esistono quelli universali sviluppati da altri. Che supportano comunque un buon numero di compagnie di hosting, e su quelle non supportate utilizzano altri metodi tipo il protocollo FTP e il cPanel. Ma alcuni di essi non sono proprio efficienti per questo nel post odierno ho inserito solo i migliori. Poi alla fine della pagina metterò una serie di link utili che riportano a delle ottime guide. Tutte create da alcuni provider tra i più popolari e utilizzati al mondo.

Come migrare un sito WordPress: Cosa sapere prima di farlo

Ci sono delle regole fondamentali da seguire per traslocare il tuo sito. Ma anche delle cose da sapere. La prima è che se vuoi passare da un estensione di dominio (ad esempio .it) ad un’altra (ad esempio .com) o cambiare nome al dominio ed hai delle pagine già indicizzate su Google dovrai fare dei redirect 301 di tutte le pagine per non perdere l’indicizzazione. Invece se vuoi mantenere la stessa estensione, mantenere l’indicizzazione e cambiare soltanto hosting, una volta che andrai ad installare WordPress dovrai impostare gli stessi Permalink. Se invece il tuo sito non è indicizzato queste modifiche non servono. Poi, se vuoi effettuare l’operazione senza rischi ti consiglio fare un backup di tutti i file del sito attraverso un software FTP e fare un backup del tuo database MySQL. Anche in questo caso esistono buoni plugin per facilitare le cose come l’ottimo: Backup & Migration – WPvivid.

Ecco una lista delle operazioni che i plugin fanno o che dovrai fare manualmente per spostare un sito

  • Scaricare tutto tramite FTP.
  • Fare un backup del database MySQL.
  • Reinserire i file scaricati con FTP sul nuovo dominio e hosting.
  • Importare il database sul nuovo hosting o dominio.
  • Configurare WordPress (Permalink uguali e Redirect 301 se necessario) e scrivere il nuovo database corretto.

All-in-One WP Migration

Con All-in-One WP Migration puoi spostare file e database in una miriade di modi tra cui: FTP, Dropbox, Google Drive, Mega. Offre anche delle opzioni avanzate, tipo: non esportare i commenti che sono presenti in spam, non esportare i temi, etc… Ha un supporto per tutte le piattaforme hosting. Ed è molto seguito dagli sviluppatori con aggiornamenti costanti, a volte settimanali e a volte mensili. Per effettuare il trasloco installa All in One su entrambi gli hosting.

come migrare un sito wordpress

Appena installato, sul primo hosting clicca sulla barra sinistra di WP sul nome di questo plugin. Successivamente premi su Esporta e scegli la tipologia di trasferimento. Io ti consiglio File o FTP. Poi fai clic sul pulsante download e scarica tutti i dati. Invece sul secondo (nuovo) dovrai ovviamente cliccare il tasto Importa e selezionare i file che hai scaricato in precedenza. Ti metto un link di un’ottima video guida: Tutorial 1.

UpdraftPlus WordPress Backup Plugin

UpdraftPlus è un ottimo Plugin di spostamento e Backup per WordPress. Si può trovare gratis sullo store WP, ma dopo aver creato un’account si acquistano dei crediti (tokens) a pagamento per effettuare tutte le operazioni. Invece nella versione free puoi eseguire soltanto il backup sull’archivio remoto. Però nonostante tutto ciò questa estensione è la utilizzata della categoria. Ed ha ricevuto un mare di valutazioni e recensioni positive.

come migrare un sito wordpress

Questo dimostra che è fatto davvero bene, ed il suo funzionamento è molto semplice. Per traslocare il tuo sito con questa estensione esistono varie guide, e come in quella precedente deve essere installata su tutti e due i domini (vecchio e nuovo). Anche qui puoi scegliere tra varie modalità di spostamento. Come quella sul server del plugin stesso, FTP, Amazon S3, Microsoft OneDrive e tante altre. Insomma, se lo scegli non te ne pentirai.

BackupBuddy

Grazie a BackupBuddy dal 2010 in poi sono stati spostati milioni di siti WP. Lui non lo trovi nello store, però puoi acquistarlo soltanto sul sito ufficiale di ithemes. Questo plugin tutti lo amano per la sua affidabilità. Ci sono tre pacchetti che puoi scegliere Blogger ($80) puoi traslocare massimo 1 sito, Freelancer ($127) per trasferire di 10 siti e Gold per illimitati siti ($199). Per vederlo in azione ti consiglio di visitare il portale dell’azienda che lo ha creato.

Oltre per migrare un sito WordPress l’estensione di cui sto parlando si può usare per ripristinare WP e fare il backup. Tutte cose che ritengo importanti per tenere in sicurezza il proprio portale. Ed è per questo che a volte anche io utilizzo plugin affidabili come questo. Per aggiudicarti buddy in sconto vai nella pagina principale e clicca il pulsante rosso presente a centro pagina. Poi scegli il pacchetto che è più adatto per te ed acquistalo con Buy Now.

Migrate Guru

Migrate Guru lo considero il re indiscusso sotto il punto di vista del trasloco di domini in modo gratuito. Qui non esistono limiti di spazio per il trasferimento e neanche limiti per gli hosting supportati. In quanto sono più di 5000. Come sempre devi mettere l’estensione su entrambi i domini quello anziano e quello nuovo. Dopo, inserisci il tuo indirizzo e-mail, accetta i termini e le condizioni e la privacy policy.

Poi clicca sul bottone Migrate Site. Adesso si aprirà una schermata dove dovrai selezionare il nome dell’hosting a cui stai passando. Se non c’è tra l’elenco puoi sempre utilizzare le metodologie FTP o cPanel. Segui con molta attenzione fino alla fine le istruzioni che il programma ti darà e ci riuscirai senza particolari problemi.

Duplicator

Sta diventando molto celebre in italia. Non sto parlando di un’artista emergente e neanche del prossimo vip. Ma solamente di Duplicator, ebbene sì con l’estensione creata da Snap Creek puoi trasferire tutti i domini che vuoi. Attenzione però, con la versione gratis c’è una limitazione. Non potrai traslocare siti che superano i 100-150 MB. Invece nella versione PRO (Pagamento) riesce ad arrivare massimo sui 2 Giga Byte.

Questo ci fa capire come in certi casi il trasferimento manuale rimane sempre la migliore scelta. I plugin tranne qualche rara eccezione hanno sempre dei limiti in spazio. Ti consiglio di leggere queste limitazioni prima di effettuare qualsiasi operazione su siti di grandi dimensioni. Se sei neofita rivolgiti a sviluppatori esperti per fare migrare un sito WordPress e non affidarti a questa estensione.

Leggi Anche: Miglior Hosting: Ecco i 5 Top secondo me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *