Miglior Microfono a Condensatore, Qual è?

Quando devi trovare il miglior microfono a condensatore in base alle tue esigenze non è facile. Che tu abbia bisogno di qualcosa di professionale per registrare la voce o ad esempio la chitarra acustica è chiaro. Ma quello che ti ha portato a sceglierne uno da studio cardioide, è che a differenza di uno dinamico da palco live o karaoke a bobina mobile è sicuramente il rapporto qualità prezzo che può offrire, grazie alla qualità della capsula. Specifico che reggerlo non è semplice perché pesa, quindi ti servirà un asta. Per il funzionamento di questa tipologia di mic xlr per computer o mixer avrai anche bisogno di un’alimentatore phantom 48v. Ed anche di un pre amplificatore.

miglior microfono a condensatore

FONTE IMMAGINI: Screenshot dal browser del mio PC e Pixabay (No Copyright)

Ovviamente solo nel caso in cui non siano già integrati nel mixer stesso. Li puoi trovare facilmente su Amazon o Ebay. In alternativa puoi procurarti una scheda audio da collegare al PC, che ha sia l’alimentazione che il preamp integrato. Se invece vuoi optare per un mic a condensazione con uscita usb questi strumenti non ti serviranno. Come ben sai esistono tante marche di microfoni per cantare e non che si possono trovare anche usati. Le più famose con le migliori recensioni sono: Behringer (brand molto economico), Samson, Shure, Rode, Akg, Neumann etc..

Ma qual’è il miglior microfono a condensatore? Lista Aggiornata

Possiamo cominciare, ma voglio darti ancora qualche piccolo suggerimento. I microfoni che vedrai oggi sono tutti di buona fattura. Ma per avere una registrazione ancora più pulita ti consiglio di acquistare un filtro Anti Pop. Questo servirà per aumentare la qualità dell’audio ed attenuare quei piccoli suoni fastidiosi che si creano quando si pronunciano lettere come la P e la T.

Behringer C1

Il C1 di Behringer è stato progettato per chi si avvicina per la prima volta ai Podcast (anche radiofonici) o all’Home Recording. Per gli audiofili potrebbe sembrare discreto o ottimo. Invece se hai intenzione di fare registrazioni amatoriali in casa ti stupirà perché per il costo che ha regala davvero buone performance. Nella confezione troverai il supporto girevole che potrai avvitare su un’asta e una custodia per custodire il tuo microfono.

miglior microfono a condensatore

Non è omnidirezionale ma ovviamente cardioide quindi anche in uno studio riesce a dare il meglio di se. Le frequenze che riesce a percepire questo microfono vanno dai 40 Hz ai 20 kHz. Ha un connettore XLR bilanciato placcato in oro. Poi è presente anche un LED rosso che indica quando è acceso. Il suo peso invece raggiunge quasi 500 grammi. Infine a livello di materiali è curato anche bene.

Samson C01

Nella stessa fascia del precedente troviamo il Samson C01, ecco probabilmente la ragione per cui anche il nome del modello è simile. Anch’esso ha una capsula microfonica molto sensibile. Invece sulla frequenza ci sono lievi differenze, infatti la sua risposta è di 40Hz – 18kHz. Ma anche sul diagramma polare che in questo caso è da Ipercardioide. Il LED di alimentazione invece è sempre presente ma posizionato leggermente più in alto e con un colore diverso (BLU).

miglior microfono a condensatore

Oltre ad avere un peso di 0,91 kg che è sinonimo di buona costruzione, la cosa che più mi piace di questo modello è che hanno curato di più il packaging. Ed invece di un semplice involucro di piccole dimensioni la sua custodia è una valigetta che è molto più comoda. Quindi un ennesimo punto a favore per questo marchio. Anche qui c’è il supporto rotante identico a quello precedente.

Audio-Technica AT2020

Un’altro brand molto importante nella fascia medio-alta e altissima si chiama Audio-Technica. Che con il suo AT2020 ha tutte le carte in regola per essere considerato al momento dell’acquisto. I suoi connettori seguono sempre lo standard eXtra Long Run a 3 pin. Il range di frequenza è 20Hz – 20.000Hz, non male per cantare ma anche per fare il coro di sottofondo.

miglior microfono a condensatore

Lo schema presente sul manuale d’uso ci dice che è un cardioide puro. Ci sono altre specifiche da non sottovalutare, ma alla fine posso dirti che i mic di questo prezzo intorno ai 100-110 euro hanno performance simili. Sì solitamente ci sono differenze ma davvero minime o impercettibili. Sta a te valutare i migliori tramite i video che trovi su YouTube. Basta che scrivi marca e modello “cover o test” e ne usciranno tanti.

Behringer B-1

Come ti ho detto Behringer stupisce sempre, come con questo B-1 che oltre ad avere un aspetto estetico premium dalle sfumature vintage. Offre anche una buona sensibilità catturando bene la timbrica della voce. Restituendo un risultato il quanto più possibile fedele alla realtà. Per non parlare poi del suo rumore di fondo che è ridotto al minimo (pressoché inesistente).

Questo è stato possibile grazie alla componentistica dall’alto standard qualitativo che è presente al suo interno. Come frequenza riesce a prendere i 20Hz – 20kHz. Ha anche una levetta che da quanto ho capito spostandola è in grado di abbassare il volume di -10 dB. Il microfono è abbinato ad una valigetta rigida, una spugna antivento e un supporto a ragno.

Rode NT1A

Ed eccoci arrivati a quello con il suono che mi piace di più, ne ho visti di test ma il Rode NT1A mi ha convinto subito assieme al precedente. Le specifiche indicano una risposta in frequenza molto lineare uguale a quello citato poco fa e un’impendenza di 100 Ohm, cosa di certo da non sottovalutare.

A differenza di tutti gli altri che sono forniti senza fili, qui è incluso un cavetto XLR da 6 metri, cosa che nessuno offre. Addirittura c’è anche il filtro antipop marchiato Rode. Poi c’è il supporto ed una simpatica custodia morbidosa con i lacci per stringerla.

Akg Perception 420

Anche AKG ha deciso di immettere in commercio un mic valido, ed è Il suo Perception 420. Lo dice il nome stesso “percezione” ma sarà proprio così sensibile e soprattutto sarà lui il miglior microfono a condensatore di oggi?. Forse sì, perché ha funzioni davvero interessanti e molto speciali.

Addirittura ha uno switch che ti permette di cambiare il la Figura Polare in base al tipo di registrazione. Puoi scegliere tra Cardioide, Omnidirezionale e Figura a otto. Ed anche un pad per abbassare il volume di -20 dB. Il voltaggio elettrico o piezoelettrico che può supportare questo mic va da 44 a 52 V.

Ecco invece i migliori modelli con attacco USB

Come ti ho accennato esistono versioni che sfruttano l’interfaccia Universal Serial Bus. Oltre ad essere più comode sono pronte all’uso e adatte ai principianti.

Behringer C-1U

Il primo mic più economico che è in possesso di questo tipo di connessione Plug & Play tramite cavo è il Behringer C1-U. Su trovaprezzi si possono trovare vari store che lo propongono sui 50 euro. Ma io in questo caso ho preferito linkarti eBay che offre prezzi economici, metodi di pagamento sicuri, e restituzioni facili.

Ma ritorniamo al microfono che ha le stesse caratteristiche della versione C1. Ovviamente l’unica cosa diversa è la scheda audio integrata in esso per sfruttare l’Universal Serial Bus alla perfezione. L’unica mancanza è che non ha il jack da 3.5 mm. Che servirebbe per collegare ad esempio delle cuffie monitor da studio per sentire la propria voce in tempo reale quando si parla o si canta. Ma ci si abitua.

Samson C01U PRO

Vi ricordate la mancanza del jack per le cuffie del modello precedente?. Bene con questo Samson C01U PRO non avrai più problemi da quel punto di vista. Visto che lo integra direttamente nella zona anteriore della scocca. Peccato non sia presente una manopola apposita per regolare il volume di quest’ultimo.

Il raggio di frequenza che può garantire è da 20Hz a 18kHz. Poi è compatibile con tutti i computer con i seguenti sistemi operativi: Mac OS, Windows e iOS (solo per iPad). Offre anche un vasto supporto per tutti i principali programmi di registrazione audio. Comprese anche quelle per le videochiamate come Skype e altre ancora.

Audio-Technica ATR2500x

Adesso saliamo ancora di più con il prezzo arrivando quasi sui 200 euro. Con questi soldi puoi prenderti davvero il miglior microfono a condensatore per questa fascia, l’Audio-Technica ATR2500x. Che è quasi completo avendo due pulsanti di regolazione del volume monitor. Uno per aumentarlo (+) e uno per diminuirlo (-).

Altra novità è che questo mic implementa la sia la tecnologia usb normale che quella type C (ottima anche per gli ultimi Macbook). Assieme all’ATR2500 ti verrà dato anche un supporto da tavolo/scrivania. Che è sempre possibile sostituire con uno di qualità più elevata. A completare le caratteristiche ricordiamo una risposta in frequenza ottima di 30 – 15,000 Hz.

Rode NT-USB

Frequenza lineare e risoluzione a 16 bit ci dicono che questo Rode NT-USB non è un tipo qualunque. Secondo me è il mic con questo attacco più completo. Ha due rotelline per la regolazione dei livelli audio e del monitoraggio del suono in cuffia (con il jack placcato anche in oro).

Poi in confezione ti arriverà un filtro anteriore speciale dato in omaggio dal produttore, ed un pratico supporto. Nessuna cosa mi ha fatto storcere il naso. Devo dire che questo si aggiudica la prima posizione come miglior microfono a condensatore in quanto ha un buon equilibrio in tutto.

Leggi Anche: Come eliminare account Instagram: Tutorial Facile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *