Menu Chiudi

Ventola PC rumorosa? Ecco la Soluzione

Le ventole fanno un brutto suono, o solo una ventola del pc fisso o portatile (notebook) è rumorosa? Immagino che sia una fastidiosa e snervante sensazione, ma appena finirai di leggere il post di oggi riuscirai a liberarti una volta per tutte di questo problema. Purtroppo come ben sai la ventola è un dispositivo di raffreddamento indispensabile. Ma appena inizia a mostrare questi sintomi negativi pensi che si stia danneggiando e inizi seriamente a preoccuparti. Però stai tranquillo perché ho una buona notizia per te, fortunatamente non è tutte le volte irrisolvibile la situazione. Ed infatti come in tutte le patologie di cui è affetto un computer ci sono dei rimedi semplici da applicare. Eccoli qui.

ventola pc rumorosa

FONTE IMMAGINI: Pixabay (No Copyright)

Qual’è la causa di questi fastidiosi suoni? Cosa fare quando la ventola del pc è rumorosa?

La causa potrebbe essere anche l’imminente rottura del motorino che fa girare la ventola o anche un che la ventola si è spostata dall’asse del motorino. Nel primo caso dovrai immediatamente sostituirla, ma soltanto se dopo i suoni strani si è fermata e non gira più o emette una forte puzza di bruciato. Mentre nel secondo caso ti basterà premere sulle alette e cercare di reinserire la ventola in asse. Questa soluzione è nel caso il problema è di genere fisico o meccanico. Se non è il tuo caso ora ti illustrerò altri metodi utili.

Come regolare la velocità e ridurre il rumore delle ventole

Per ridurre il rumore della singola ventola (o più di una) puoi regolare o controllare (modificare) la velocità delle ventole di raffreddamento del pc (computer) desktop (o portatile) quando sono accese, si può fare sia dal bios ed anche tramite software.

Regolare una ventola del pc rumorosa tramite il bios

Le schede madri più avanzate hanno dei bios che permettono di personalizzare la velocità di ogni ventola, non tutte, però puoi provare a vedere. Quindi per entrare nel bios dovrai premere. Solitamente è il tasto Canc o Esc ma anche F1, F2, F10 (il tasto dipende dalla marca del tuo pc non sono tutti uguali per questo ti consiglio di cercare su internetmarca e modello del tuo pc bios key“).

Successivamente naviga nel bios con Freccia giù o Freccia su e Invio per entrare nei menu. Fino trovare la dicitura Fan Control o simili. Da qui dovrai abilitare il controllo delle ventole mettendo su Enabled e selezionare il profilo mettendo silent. Dipende molto dalla scheda madre, ma non dovrebbe essere difficile.

Utilizzare i software

Per me esiste un unico software decente. Si sicuramente c’è ne sono anche altri che sono buoni in rete. Questo lo so ma io continuo a preferire quello che vedrai ora perché lo utilizzo da anni ed è semplice da utilizzare, anche quando non capivo nulla dei PC riuscivo ad usarlo perfettamente senza tante difficoltà. Il programma si chiama SpeedFan.

SpeedFan

SpeedFan è senz’altro il programma gratuito più utilizzato e più affidabile quando si tratta di controllare la velocità delle ventole. Oltre a controllarle e mettere la velocità fino alla velocità massima del 100%, tu ovviamente per ridurre il rumore metterai quasi al minimo, ma stai attento perché così le temperature potrebbero anche salire quindi cerca di tenerle sott’occhio. Puoi anche decidere se far controllare la rapidità automaticamente dal software. In questo modo l’applicazione deciderà gli RPM ideali in base alla temperatura. Per farlo ti basterà cliccare e attivare la spunta su Automatic fan speed.

Da ora in avanti comprale solo silenziose

Si sicuramente vuoi risparmiare qualche euro, ma la qualità si paga da ora in avanti cerca di acquistare solo ventole silenziose e non di bassa qualità. Le migliori marche di ventole sono Noctua (Imbattibili grazie ai loro materiali di primissima qualità e silenziose anche se sparate al massimo dei giri), Corsair e Arctic (mediamente silenziose e in molti casi meno costose, io ho scelto sempre questi tre marchi e vanno veramente bene).

Leggi Anche: Temperatura CPU ottimale, qual’è?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *